VAI AL SITO PRODOTTO

Dichiarazione preliminare coinvolgimento

Fondamentale per la partecipazione al bando di gara, in base al d.l. 24 gennaio 2012 n.1


Con le modifiche apportate dall’articolo 4, comma 2, lettera q), del D.L. 13 maggio 2011, n. 70, al comma 9 dell’art. 153 del D.Lgs. 163/2006 (Codice dei contratti), è stato previsto che per la partecipazione ad un bando di gara l'offerta debba contenere, oltre all’asseverazione del piano economico-finanziario, una dichiarazione di preliminare coinvolgimento di uno o più istituti finanziari che si impegnano ad intervenire nella fase di realizzazione concreta del progetto.

Asseverazione e dichiarazione di preliminare coinvolgimento possono essere rilasciate anche dalle società autorizzate dall’autorità di vigilanza, iscritte nell’elenco generale degli intermediari finanziari, ai sensi dell’articolo 106 del decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385.

Il perchè delle nuove riforme

Negli ultimi anni, il legislatore ha dato vita a numerose modifiche normative in materia di partenariato. In particolare, con vari decreti legge, in considerazione dell’esigenza di rilanciare lo sviluppo economico del Paese e di fornire un aiuto alla crescita nonché alla stabilizzazione patrimoniale delle imprese, il Governo ha cercato di dare impulso al settore delle iniziative in partenariato con specifico riferimento alle grandi infrastrutture. Le innovazioni alla disciplina dell’istituto tuttavia sono state introdotte in modo disomogeneo e frammentato. In diversi casi, pur essendo entrate in vigore, non sono ancora state attuate.

Il cd. decreto sviluppo (d.l. 13 maggio 2011 n. 70)

Il cd. decreto sviluppo ha introdotto alcune modifiche all’art. 153 del codice. Al comma 9, ha previsto che l’asseverazione dei piani economici e finanziari non è più di competenza esclusiva delle banche ma anche degli istituti di credito e delle società di servizi iscritte nell’elenco degli intermediari finanziari.

Il “decreto liberalizzazioni” (d.l. 24 gennaio 2012 n.1)

Il decreto apporta all’art. 143 le seguenti modificazioni: al comma 5 prevede che “Le amministrazioni aggiudicatrici, previa analisi di convenienza economica, possono prevedere nel piano economico finanziario e nella convenzione, a titolo di prezzo, la cessione in proprietà o in diritto di godimento di beni immobili nella loro disponibilità o allo scopo espropriati la cui utilizzazione ovvero valorizzazione sia necessaria all'equilibrio economico-finanziario della concessione. Le modalità di utilizzazione ovvero di valorizzazione dei beni immobili sono definite dall'amministrazione aggiudicatrice unitamente all'approvazione ai sensi dell'articolo 97 del progetto posto a base di gara, e costituiscono uno dei presupposti che determinano l'equilibrio economico-finanziario della concessione. Nel caso di gara indetta ai sensi dell'articolo 153, le predette modalità di utilizzazione ovvero di valorizzazione sono definite dall'amministrazione aggiudicatrice nell'ambito dello studio di fattibilità”. Al comma 7, aggiunge che «Le offerte devono dare conto del preliminare coinvolgimento di uno o più istituti finanziatori nel progetto». All'articolo 144, dopo il comma 3 è inserito il seguente: «3-bis. I bandi e i relativi allegati, ivi compresi, a seconda dei casi, lo schema di contratto e il piano economico finanziario, sono definiti in modo da assicurare adeguati livelli di bancabilità dell'opera”.



Oppure compila il modulo di contatto



Ai sensi dell'articolo 13 del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (codice privacy) ti informiamo circa: I dati da te conferiti (email) sono finalizzati all'accesso all'area riservata del nostro sito per usufruire dei seguenti servizi:
1) Iscrizione alla newsletter
I tuoi dati sono memorizzati in formato elettronico nel database del sito sul server ospitante, non sono resi noti a terzi se non in forza di leggi dello stato e sono protetti con adeguate misure di sicurezza dai rischi di perdita, distruzione, accessi non autorizzati.
Il conferimento dei dati è facoltativo, l'eventuale rifiuto o irregolare conferimento comporta l'impossibilità di registrarsi al sito.
Il titolare del trattamento ti informa che hanno accesso ai dati i responsabili e gli incaricati, se nominati nonché eventuali tecnici e/o consulenti preposti alla gestione del sito web, i tuoi dati non saranno diffusi a terzi.
1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
a) dell'origine dei dati personali;
b) delle finalità e modalità del trattamento;
c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
3. L'interessato ha diritto di ottenere:
a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato.
4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
Titolare del trattamento è: (Credit Spa - Via Sistina, 121 - 00187 Roma P.IVA: 10954791009)

Inserisci il codice di sicurezza

Code Image - Please contact webmaster if you have problems seeing this image code  Refresh Refresh Image


Torna indietro Stampa


BANDI PER REGIONE

Puglia

CALENDARIO SCADENZE

< November 2017 >
Sun Mon Tue Wed Thu Fri Sat
      1
2
View Day
3
4
5
6
View Day
7
8
9
10
11
12
13
View Day
14
View Day
15
View Day
16
View Day
17
View Day
18
19
20
View Day
21
View Day
22
23
24
25
26
27
View Day
28
View Day
29
30
View Day
   
             
 GEN    FEB    MAR    APR    MAG    GIU     LUG     AGO     SET     OTT     NOV     DIC  




Il portale dedicato ai bandi e alla progettazione in project financing
Il portale dedicato ai bandi e alla progettazione in project financing
Redazione: project-financing.it - info@project-financing.it
phone: (+39) 06 94443287 - numero verde: 800.810.111

e-mail