Tutti i contenuti presentati il 20 novembre saranno disponibili per un mese

Lo scorso 20 novembre è stata inaugurata l’edizione virtuale del Milano Green Forum, il laboratorio permanente dedicato alle tematiche ambientali. La seconda edizione proseguirà fino al 20 dicembre e consentirà, previa registrazione gratuita, libero accesso ai numerosi contenuti multimediali di approfondimento, alle interviste e alle plenarie disponibili sulla piattaforma.

Grazie al supporto della tecnologia, gli organizzatori del Milano Green Forum hanno realizzato quanto promesso al termine dell’edizione 2019: continuare ad essere un punto di riferimento per il dibattito sull’ambiente. Una sfida che è stata accolta dai 50 speakers – tra cui oltre 10 relatori internazionali– che hanno partecipato all’edizione 2020, e le cui testimonianze hanno consentito agli oltre 1900 visitatori delle prime 72 ore di scoprire nuovi progetti, approfondire le conoscenze sul tema sviluppo sostenibile e comprendere l’urgenza di nuovo approccio alla transizione ecologica.

Tra gli speaker anche il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala che sottolinea come “Milano è da molti anni impegnata in prima linea sui temi ambientali, ma soprattutto in questo ultimo anno ha impresso una importante accelerazione sulla transizione verso un modello di sviluppo più attento all’ambiente e alla qualità della vita delle persone. Anche in questa fase, caratterizzata da una drammatica pandemia, siamo impegnati per far sì che la ripartenza sia improntata alla green and just recovery, vale a dire una ricostruzione che tenga al centro ambiente e giustizia sociale. A partire dal mio impegno come Presidente della Task Force C40 – continua il Sindaco Sala – il network che riunisce alcune delle più importanti metropoli del pianeta, impegnata ad individuare un nuovo corso per lo sviluppo delle città post Covid.

Ma anche nelle tante iniziative che l’amministrazione ha messo in campo, dalla forestazione urbana, alla mobilità sostenibile, ad una gestione dei rifiuti in chiave di economia circolare, alle azioni per accelerare l’efficientamento energetico degli immobili. Eventi come il Milano Green Forum, a cui ho avuto il piacere di partecipare, rappresentano spazi fondamentali di confronto che mettono in evidenza come la strategia per lo sviluppo sostenibile non possa prescindere dalla più ampia condivisione di idee, progetti, visioni tra le maggiori istituzioni, la società e le imprese”.

Grande successo anche per gli stand virtuali che hanno registrato 4000 visite in 3 giorni: questi spazi consentono ai visitatori di conoscere più nel dettaglio aziende, start-up e istituzioni presenti, tra cui BlackRock e Bosch, partners dell’evento.

L’entusiasmo per questa seconda edizione si percepisce anche dalle parole di Federico Manca, Presidente e ideatore del Forum: “Siamo molto soddisfatti dei primi dati di partecipazione a questa seconda edizione del Milano Green Forum, in termini di accessi e interazioni. Diffondere la cultura ambientale è uno degli obiettivi primari del Forum, e renderla parte integrante degli accordi istituzionali, commerciali e sociali è l’orizzonte a cui tendere”.

Un coinvolgimento trasversale e interattivo del pubblico per il Milano Green Forum che, pur continuando ad essere online fino al 20 dicembre con l’edizione virtuale, sta già lavorando alla prossima edizione 2021.

L’evento, in collaborazione con la Commissione europea, Parlamento europeo (ufficio di Milano) e Regione Lombardia e con il patrocinio della Reale Ambasciata di Danimarca, dell’Ambasciata del Canada in Italia, del Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, della Fondazione Cariplo, e della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, è supportato da BlackRock, Bosch e dall’Istituto di Commercio Estero come Innovation Partner.

Per il programma completo e le iscrizioni consultare il sito www.milanogreenforum.com.